Il tifone Rammasun, ‘Dio del tuono’, si è abbattuto stamani sulla città di Manila

tifone

Il tifone Rammasun con venti oltre i 250 km orari si è abbattuto su Manila, evacuazione di massa

Il tifone Rammasun, ‘Dio del tuono’ in thailandese, si è abbattuto stamani sulla città di Manila e arcipelago. Oltre 450.000 persone hanno dovuto abbandonare le proprie case e rifugiarsi nei centri di evacuazione. Chiuse scuole e uffici.

Ci sono stati venti che hanno raggiunto i 250 km orari. Il bilancio delle vittime è di 11 morti e tre dispersi. Una donna è morta durante il crollo di un palo della luce sull’isola di Samar, mentre tre pescatori risultano attualmente dispersi.

Loading...

La capitale filippina, Manila, è al momento paralizzata, il terribile tifone ha scoperchiato i tetti delle abitazioni, sradicato gli alberi e capovolto auto, sia nelle città che nei piccoli villaggi è andata via l’elettricità.

Dopo aver devastato l’est dell’arcipelago, l’occhio del tifone si è spostato a sud di Manila. Le baraccopoli fuori dalla capitale erano state evacuate presumendo un aumento improvviso del livello dell’acqua nella baia. Secondo la Croce Rossa Filippina i danni sarebbero limitati

“Non ci hanno segnalato inondazioni nella città di Manila perché il tifone non porta pioggia, ma i venti sono stati violenti”

 

Il Tropical Storm Risk, esperti nel settore delle previsioni di tempeste tropicali, ha inserito il tifone Rammasun nella categoria 2 su una scala da 1 a 5.

Il tifone continuerà  il suo viaggio sui mari cinesi per poi arrivare verso il sud della Cina.

Le Filippine sono colpite ogni anno da oltre venti tempeste tropicali ricordiamo l’uragano Haiyan,nel 2013 che provocò  6100 morti, e centinaia di dispersi.

Potrebbero interessarti anche