Tik Tok: la Cina dichiara che adotterà ogni misura utile dopo il pollice verso degli U.S.A

Il Ministero del Commercio cinese dichiara che prenderà i provvedimenti necessari per tutelare le aziende nazionali

A seguito del voto della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti che ha letteralmente messo al bando Tik Tok, la piattaforma di contenuti digitali di proprietà ByteDance e con sede legale in Cina, la Repubblica Popolare Cinese ha reagito dichiarando che adotterà tutte le misure necessarie per la salvaguardia delle proprie imprese.

Quando stabilito dalla Camera americana, infatti, impone a ByteDance di vendere la piattaforma entro sei mesi; diversamente, sarà bandita.

- Advertisement -

Attualmente sono circa 170 milioni gli utenti americani di Tik Tok, incluse personalità di spicco come lo stesso Presidente Joe Biden.

Il Ceo ha tuonato ai (milioni) di utenti di Tik Tok sparsi per il mondo: “Fate sentire la vostra voce“.

- Advertisement -

Il portavoce del Ministero degli Esteri cinese, Wan Wenbin, ha dichiarato che gli U.S.A. hanno sempre avuto un atteggiamento ostile nei confronti di Tik Tok, benché non siano mai emerse prove che certifichino che rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale americana.

Le ragioni di questo disegno di legge da parte degli States è la sicurezza, nazionale ed internazionale. Adesso questa proposta di legge verrà sottoposta al Senato per la sua approvazione.

- Advertisement -

Dal canto suo, i proprietari di Tik Tok hanno sempre negato, e lo ribadiscono anche ora, di avere o avere avuto legami con il governo cinese. Inoltre, ByteDance ha dichiarato di voler mettere in atto una ristrutturazione aziendale affinché i dati degli utenti americani rimangano negli Stati Uniti.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.