Ucraina, truppe di Kiev tentano di entrare a Zaporozhye

Intanto l'ambasciatore negli Usa Antonov chiede a Washington di evitare l'escalation

Nelle prime ore di sabato le forze armate ucraine hanno tentato di sbarcare nell’area della centrale nucleare di Zaporozhye. Lo ha detto sabato il presidente del movimento “Siamo insieme alla RussiaVladimir Rogov.

Al mattino presto, secondo testimoni oculari, alcuni militanti del presidente ucraino Vladimir Zelensky hanno tentato di sbarcare nelle vicinanze della centrale nucleare di Zaporozhye, nella città di Energodar“, ha scritto nel suo canale Telegram.

- Advertisement -

Intanto, l’ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha chiesto a Washington di restituire agli Stati Uniti le armi nucleari che ha schierato in altri paesi, tra cui l’Italia.

In questi tempi di tensioni e rischi crescenti, gli stati nucleari hanno una responsabilità speciale nell’impedire l’escalation. Detto questo, chiedo ancora una volta a Washington di riportare tutte le armi nucleari dispiegate all’estero nel suo territorio nazionale, eliminare le infrastrutture d’oltremare per il loro stoccaggio e manutenzione e, infine, di abbandonare la pratica di simulare l’uso di tali armi che coinvolgono truppe di paesi non nucleari nell’ambito delle “missioni nucleari congiunte della NATO“, ha detto. Inoltre, le forze armate statunitensi, insieme ai partner della NATO, tengono regolarmente esercitazioni sull’uso di queste armi. Tale addestramento è attualmente in corso come parte dell’esercitazione congiunta chiamata Steadfast Noon.