Usa, donna accoltella i figlioletti e scrive al compagno: “C’è sangue in casa ma non preoccuparti”

Accoltella i figlioletti di 10 mesi e 8 anni e poi chiama il marito: "C'è sangue nell'appartamento ma non ti preoccupare"

“C’è sangue in casa, ma non preoccuparti”, questo l’allarmante messaggio che una donna di 35 anni, Sarah Whitney Ganoe, ha inviato al suo compagno subito dopo avere accoltellato i suoi due bambini. E’ successo questa notte (ora Italiana) in Virginia.

La donna ha accoltellato a morte il figlio più piccolo, un neonato di soli 10 mesi, e ferito molto gravemente la figlia più grande, di 8 anni.

- Advertisement -

La donna ha chiamato il numero di emergenza, e la polizia ha raccontato di aver raccolto la chiamata di una “donna in difficoltà”. Arrivati nell’appartamento si sono resi conto dell’orribile tragedia che si era consumata. La bambina è stata accoltellata più di 50 volte, e il piccolo altrettante. Risparmiando i particolari più macabri, la polizia ha affermato: “Una scena raccapricciante, che ricorderemo per il resto della nostra vita”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.