Zeolite, questa sconosciuta!

zeo

È noto che nell’antichità, le persone, per forza di cose, curavano i loro malesseri con metodi naturali. Da ciò, si sono avuti numerosi studi basati sull’esperienza compiuta sull’utilizzo di piante, essenze ed altre sostanze naturali.

Nonostante i continui progressi della scienza e della medicina, negli ultimi anni quella che viene detta “medicina alternativa” ha trovato sempre più proseliti tra la gente comune, che per vari motivi decide di provare questa strada. È bene precisare che per chi volesse approcciare alle cure naturali, è doveroso rivolgersi a professionisti esperti e seri, che sappiano stabilire un piano di cura idoneo. In questo contesto, oggi voglio parlarvi di un prodotto naturale poco conosciuto come la zeolite, un minerale microporoso di origine vulcanica con ottime proprietà assorbenti.

Loading...

La medicina alternativa pone grande interesse verso questo elemento poiché sono state riscontrate, durante un’assunzione costante, importanti proprietà antiossidanti e di assorbimento di metalli pesanti. Questo cosa significa? Per capirlo, facciamo un passo indietro: il consumo di alcool e fumo, assunzione di medicinali, alimentazione squilibrata e sostanze nocive a cui tutti i giorni siamo sottoposti (smog, alimenti raffinati, detersivi…) aumentano l’accumulo di tossine all’interno del nostro organismo.

depur

Gli organi deputati al filtraggio di queste sostanze (reni e fegato) risultano oberati di lavoro perciò, in sostanza, questi corpi dannosi giacciono nel nostro organismo generando stati di malessere generale o peggio ancora, l’insorgere di malattie. Per porre rimedio a ciò, questo meraviglioso componente naturale ci viene in aiuto.

In che modo? Molto semplice, la zeolite, grazie alla sua struttura particolare e alla carica negativa, è in grado di attirare e inglobare al suo interno molteplici sostanze inquinanti tra cui il mercurio, il piombo, il cadmio, gli ioni di ammonio, pesticidi e cationi radioattivi. Come avviene tutto questo? Assumendo dei preparati in compresse o in polvere per un ciclo di almeno un mese e nelle dosi consigliate, in particolare si tratta della cosiddetta zeolite clinoptilolite attivata.

I benefici non tarderanno a dimostrarsi a livello generale. Non ci sono particolari controindicazioni se non di evitare l’assunzione contemporanea di farmaci la cui efficacia potrebbe essere ridotta dalla zeolite, inoltre, come tutti i processi depurativi, occorre bere molti liquidi, tra i più indicati acqua e tisane, almeno 2 litri al giorno. Visto gli svantaggi pressoché inesistenti, vale la pena provare e constatare i benefici reali che questa sostanza è in grado di apportare all’intero organismo.

Ciao a tutti, il mio nik articolistafreeweb dichiara la mia passione per la scrittura. Ho 32 anni, vivo in Lucania e nella vita ho un impiego nel privato. Altre passioni? Tante, forse troppe e non c'è tempo per coltivarle tutte, comunque mi piace cucinare, curare le piante, fare escursionismo e viaggiare. Mi piace essere uno spirito libero e soprattutto pensare con la mia testa senza farmi sopraffare da false ideologie o archetipi. Buona lettura!