Barry Mar e Seyfi Shevket: resoconto primo seminario

Appuntamento tra teacher Antonio Spadafora, Barry Mar e Seyfi Shevket

“Il ricordo che sopravvivrà di noi è l’unica immortalità che ci è concessa”  afferma Valerio Massimo Manfredi. Smentire questo pensiero non si può poiché quotidianamente il ricordo del passato sorregge il presente. E la famiglia del NCKF ne sa qualcosa di questo concetto.

A distanza di un mese dal primo seminario a Londra di Barry Mar , amico e allievo di Bruce Lee e Jesse Glover, il promotore dell’ idea Seyfi Shevket racconterà, insieme a Barry, le varie emozioni e il dovuto resoconto in virtù degli eventuali prossimi seminari.

Seyfi Shevket si definisce “Spirit of Wing Chun”. Seyfi è istruttore dello stile Classical Wing Chun che “ha anche alcuni aspetti del NCGF, perciò nasce la denominazione “Non-classical Wing Chun”. Sarà il teacher Antonio Spadafora, amico di Barry Mar, a creare il filo conduttore della chiacchierata nonché a porre giusti quesiti per comprendere le dinamiche di questi seminari e i resoconti.  Il teacher Antonio Spadafora si orienta in primis sull’amico Barry Mar e gli chiede: “Perché hai deciso di iniziare anche i seminari?” Barry risponde “Negli ultimi due-tre anni, i miei amici NCGF in Europa mi hanno chiesto di insegnare in una delle loro classi e di fare un seminario per loro. Il punto che ho sempre fatto a loro è che solo perché conoscevo Bruce Lee e mi sono allenato brevemente sotto di lui e solo perché ho studiato con Jesse Glover per oltre 30 anni non mi rende un artista marziale, né mi qualifica per insegnare. Non mi considero al livello di Wolfgang Rain, Pierre Hartmann, Ingolf Grabitz, Gael Lacault, Andreas Hackel, Seyfi Shevket, Carlo Servetti, Salman Ozserik e Fredric Mariotti. Neanche vicino! Detto questo, ho deciso di tenere un seminario perché Seyfi mi ha chiesto di voler fare il possibile per mantenere vivo l’NCGF di Jesse e i miei fratelli NCGF in Europa (Ingolf, Pierre, e Gael) si è impegnato a venire a Londra per sostenermi ed essere la mia “coperta di sicurezza emotiva”. In tutta umiltà, conosco alcune cose e sono disposto a condividerlo con coloro che sono seriamente interessati all’NCGF”.  Ma il teacher Antonio Spadafora mira al nocciolo del progetto e chiede

“Qual è l’obiettivo primario di questi seminari?”

Barry afferma “Il mio obiettivo è quello di enfatizzare correttamente l’esecuzione dei fondamenti di base dell’NCGF, in particolare: equilibrio, gioco dei piedi, utilizzo dell’intero corpo (non solo della parte superiore del busto) e della struttura adeguata. Inizio il mio seminario ponendo questa domanda: perchè studi le arti marziali? Voglio davvero che capiscano che le arti marziali non sono per combattere. Lasciatemi dire che ancora, le arti marziali non sono per combattere! Quello che le arti marziali ti insegnano è la disciplina per non dover combattere. Essere consapevoli dell’ambiente e del potenziale di pericolo ed evitare questo pericolo. Le arti marziali sono una fusione di mente, corpo e volontà.”

Nell’ osservare la pacatezza ed ammirazione verso Barry Mar è doveroso chiedere a Seyfi Shevket , studente di Jesse Glover e trainer Wing Chun non classico “Da quanto tempo conosci Barry Mar e come vi siete incontrati?” Seyfi Shevket racconta “Ho incontrato per la prima volta Barry al seminario commemorativo di Jesse Glover che si è tenuto in Svizzera nel 2012, dove io e altri studenti di Jesse Glover abbiamo preso parte. Pierre Hartmann, studente di Jesse, ha organizzato il seminario per alcuni studenti di Jesse per insegnare lì in onore di Jesse. Barry Mar era l’ospite onorario poiché era il suo amico intimo e uno studente di lunga data di Jesse e uno studente di Bruce Lee.”

Interviene teacher Antonio Spadafora in merito al seminario con una curiosità sull’incontro artista marziale- Barry Mar “com’è stata l’esperienza di questo primo seminario condotto da Barry Mar?”

Seyfi Shevket sottolinea “Sono molto orgoglioso che Barry Mar mi abbia dato l’opportunità di organizzare il suo 1 ° seminario . Sono felice che sia stato un grande successo. Tutti coloro che hanno partecipato, tra cui altri due studenti di Jesse Glover, Pierre Hartmann e Ingolf Grabitz, hanno tratto beneficio dalla vasta conoscenza di Barry del Kung Fu dalle sue esperienze con Bruce Lee e Jesse Glover. Barry mi ha detto che gli è piaciuto molto condurre il suo primo seminario ed è stato felice per tutto il viaggio e l’esperienza nel Regno Unito.
Lo stesso Antonio Spadafora chiede “Per te come artista marziale di esperienza, quale insegnamento ti ha lasciato Barry Mar e cosa pensi che abbia lasciato a tutti i partecipanti al seminario?
Seyfi Shevket approfondisce il concetto “Come artista marziale e insegnante di me stesso, l’insegnamento di Barry Mar mi ha ricordato che c’è sempre spazio per imparare dagli altri ed essere anche uno studente. Sono fortunato ad avere qualche idea su come Barry ha sviluppato il suo modo e il suo processo e ad apprezzare il suo tempo che ha dato a tutti noi”.  Sembra concludersi la chiacchierata tra artisti marziali ma quando viene chiesto a

Mr. Barry Mar “farai altri seminari?”

la risposta sorprende “Non ho intenzione di fare altri seminari. Se ricevo una richiesta per tenere un seminario, valuterò ciascuna richiesta nel merito e prenderò la mia decisione di conseguenza.” Ma Mr. Barry Mar aggiunge “Mi è davvero piaciuto dare il seminario e avere dei i partecipanti molto rispettosi e desiderosi di imparare. Sembravano ricettivi alla discussione sul perché studiavano le arti marziali, cosa che mi ha impressionato. Pensavo che avrebbero pensato che ero un pò pazzo per aver detto che lo scopo delle arti marziali NON era quello di combattere. Molti di loro sembravano aver capito che l’esecuzione delle tecniche con la giusta struttura, il gioco dei piedi e l’equilibrio poteva aumentare significativamente la loro velocità e potenza. Soprattutto, i partecipanti a ciascun seminario erano veramente personalità piacevoli. Non c’erano persone gonfie, egoiste, ostentate. L’ho davvero apprezzato. Mi è piaciuto il fatto che stavo dando loro qualcosa che sembravano apprezzare”. Dopo i ringraziamenti reciproci , restano impresse le parole di Seyfi Shevket “vorrei ringraziare Barry per essere stato gentile per avermi dato l’opportunità di organizzare il suo primo seminario e sottolineo che apprezzo la sua devozione per la memoria di Bruce Lee e Jesse Glover“. Ringraziamo il teacher Antonio Spadafora per aver reso semplici alcuni concetti e per aver mediato la conversazione tra il suo amico Barry Mar, Seyfi Shevket ed il quotidianpost.

Loading...
Potrebbero interessarti anche