Birmingham, un morto e 7 feriti: nessuna ipotesi terrorismo

Birmingham, un gruppoetto di persone è stato accoltellato in piena notte, non sono ancora chiare le dinamiche

Photocredit: pixabay

Nella notte tra Sabato 5 e Domenica 6 Settembre alcune persone sono state accoltellate nel centro di Birmingham nei pressi del celebre quartiere Gay Village. Secondo le prime indiscrezioni che stanno trapelando dai media anglosassoni, ci sarebbero almeno sette feriti e un morto. Purtroppo non si hanno molti dettagli sulla dinamica dei fatti, addirittura il ministro degli Esteri, Dominic Raab, ha pubblicamente annunciato di non sapere assolutamente niente dell’accaduto. 

Il tweet della polizia 

La polizia della West Midlands verso le ore 00:30 di oggi ha scritto sul Twitter: « possiamo confermare che verso la mezzanotte e trenta di oggi siamo stati chiamati per un accoltellamento nel centro di Birmingham». La polizia ha ricostruito la dinamica dei fatti sulla nota piattaforma spiegando che alcuni agenti sono sopraggiunti sul luogo dell’aggressione accompagnati da un’ambulanza porta a garantire le cure ai feriti. Subito dopo gli agenti sono stati nuovamente contattati a causa di un ulteriore accoltellamento consumatosi non molto lontano dal luogo dove si è consumato il primo. Nel tweet la Polizia ha sottolineato che i feriti fossero più di uno ma che non fosse nota la loro condizione di salute. 

Attualmente si sa con certezza che i feriti gravi sono sette e che una persona ha perso addirittura la vita. Purtroppo da alcune ore non si leggono aggiornamenti da parte dei media inglesi sul fatto. In queste ore le forze dell’ordine sono a lavoro per riuscire a ricostruire nel miglior modo possibile la dinamica dei fatti. Nelle indagini sono coinvolti tutti i servizi d’emergenza. Secondo alcune indiscrezioni pare che la situazione sia piuttosto grave dato che è stata dichiarata dalla polizia come «grave» ma “senza alcuna indicazione” che si sia trattato di terrorismo o di crimini d’odio legati a motivi di discriminazione sessuale o razziale, ha chiarito Graham: per ora è stato aperto un fascicolo generico per omicidio.

I media in queste ore hanno affermato che probabilmente non si tratta di un attentato, tuttavia, a causa dei pochi dettagli, non è possibile escludere nessuna opzione, almeno per ora. 

Leggi anche: Evan il bimbo ucciso di botte, minacce di morte al padre “se non togli la residenza tuo figlio muore”