La dieta di Jennifer Lopez: ecco cosa mangia per tenersi in forma

Fisico tonico e asciutto a 50 anni, segue un regime alimentare iper controllato e tanto esercizio fisico

Photocredit Wikipedia Jennifer Lopez

Il fisico tonico e asciutto di Jennifer Lopez 51 anni il 24 luglio, è dato non solo da madre natura ma anche da tanto allenamento e diete super controllate. La cantante e ballerina appare sempre con un fisico al top ma segue un regime severo e non sgarra mai. Ma qual’è la dieta che segue con tanto rigore? Scopriamola insieme.

La dieta di Jennifer Lopez: la colazione proteica

Molto simile allo schema alimentare che segue Megan Markle, Jennifer Lopez a colazione sceglie le proteine un frullato o farina d’avena. Una colazione sostanziosa composta da un frullato di fragole, mirtilli, yogurt greco, cannella, miele e proteine in polvere, per avere i muscoli attivi ed efficienti.

Il suo allenatore Dodd Romero ha svelato che la star comincia la giornata con un bicchiere di acqua e limone e continua per tutto il giorno con almeno 7 bicchieri fino a fine giornata che aiutano a depurare il corpo. Non beve caffè assolutamente.

Dieta jennifer Lopez: cosa mangia a pranzo?

Tracy Anderson, la personal trainer che segue Jlo ha dichiarato che il menù è altamente studiato apposta per lei, il menù è ricco di proteine e di alimenti freschi e nutrienti tutti biologici. Adora le insalate come il cavolo, i semi di zucca tostati, formaggio (tipo feta) sbriciolato e scalogni, il tutto condito da un filo d’olio d’oliva.

Jennifer Lopez ha raccontato che dopo aver partorito Max ed Emme aveva otto-dieci chili in più ed è per questo che ha seguito una dieta vegana per perdere i chili in più. Dopo la dieta vegana ha aggiunto al menù petto di pollo, manzo alle erbe, salmone e branzino, per aumentare la sua assunzione di proteine.

Menù della cena

La cena si compone sempre di piatti sani e vegetariani apprezzati anche dai suoi bambini. Ella stessa ha dichiarato “Mangiamo un sacco di verdure verdi, come asparagi, cavoletti di Bruxelles, broccoli e cavoli, amo cucinare il cibo portoricano, perché è quello con cui sono cresciuta”.