La Settimana Michelangiolesca a Firenze

182637540-68839eb5-77ed-46ad-aa1f-e51aa713ea1a

 

 

Loading...

 

 

 

 

Come ogni anno i fiorentini celebrano l’anniversario delle esequie di Michelangelo Buonarroti, uno fra i più grandi artisti del Rinascimento italiano. In questi giorni, a Firenze, è in corso il Festival, “La Settimana Michelangiolesca”, che va dal 14 al 19 di luglio, tranne lo scorso anno che fu scelto solo un giorno.

L’iniziativa coinvolge tutta la città con i suoi abitanti, animando le strade e le piazze di Firenze, scegliendo lo scenario architettonico fiorentino di fine Medioevo e l’inizio dell’età moderna.

Quest’anno, a differenza degli altri anni, è stato proposto un Michelangelo in versione Pop, per rendere complice anche i giovani studenti degli istituti artistici della zona.

In piazza della Signoria, sede del potere civile e cuore della vita sociale della città, è stato collocato un blocco di marmo bianco, di 44 tonnellate, proveniente dalla cava del Polvaccio di Carrara, dove da un lato del blocco esce un braccio appena abbozzato, come riferimento all’opera magnifica michelangiolesca. Mentre al Mercato Centrale di Firenze, in San Lorenzo, si trova una riproduzione in scala del David, capolavoro della scultura mondiale, segno rappresentativo per i fiorentini e dell’Italia all’estero, completamente tatuato, progettato e compiuto da un gruppo di giovani artisti di Carrara, come attrazione principale per i tanti turisti presenti nel capoluogo.

Il Festival include spettacoli, mostre e concerti dedicati al grande maestro della rinascita artistica italiana.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche