L’oppositore russo Navalny è stato avvelenato con un gas nervino

In seguito ad un tossicologico, il governo tedesco ha scoperto che l'attivista presenta tracce di avvelenamento

L’oppositore russo Aleksei Navalny sarebbe stato avvelenato, è quanto emerge da una dichiarazione ufficiale del governo tedesco come riporta Agi.it, dove viene precisato anche il fatto che sarebbe stato utilizzato un “agente nervino del gruppo Novichok” per attaccarlo. Fortunatamente, l’uomo attualmente non sarebbe in pericolo di vita nonostante i sanitari non si sentano di escludere ancora del tutto le possibilità di danni a lungo termine al sistema nervoso.

Precisamente, sulla nota si legge: “Su iniziativa dell’Ospedale universitario della Charitè di Berlino, un laboratorio speciale dell’esercito ha effettuato un test tossicologico su campioni di Aleksei Navalny. In tal modo è stata fornita la prova inequivocabile della presenza di un agente nervino chimico del gruppo Novichok“.

- Advertisement -

La Germania richiede chiarimenti sul caso

L’uomo era stato trasportato d’urgenza in aereo, dalla Russia a Berlino il 22 agosto, al fine di ricevere cure mediche in seguito alla manifestazione di alcuni sintomi da avvelenamento.  “È un fatto sorprendente che Aleksei Navalny sia stato vittima di un attacco con un agente nervino chimico in Russia. Il governo federale condanna questo attacco con la massima fermezza possibile e il governo russo è esortato a fornire spiegazioni sull’incidente” continua ancora la nota.

La moglie dell’oppositore ed i medici sono stati immediatamente messi a conoscenza dell’esito dell’esame tossicologico effettuato su Aleksei, e verrà aperta un’indagine dopo aver informato l’ambasciatore russo, i partner UE nonché l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). Il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, su Twitter ha avallato la richiesta del governo tedesco per ottenere chiarimenti sul caso.

- Advertisement -

Chi è Aleksei Navalny

 L’uomo è il segretario del Partito del progresso, ed è noto principalmente per le sue continue campagne contro la corruzione e le attività di opposizione al governo Putin. Proprio per questa sua attività, è finito più volte in carcere. Oltre agli arresti, l’attivista è stato vittima di diversi attacchi fisici. Nel 2019 l’ultimo arresto, dove Navalny aveva denunciato il sequestro di un altro attivista russo.

Star Wars: Young Jedi Adventures seconda stagione

Disney+ ha rilasciato il trailer della seconda stagione di Star Wars: Young Jedi Adventures, la serie originale animata di Lucasfilm che debutterà mercoledì 14 agosto...