Miss Italia 2016, reginette sempre più “curvy”

miss-italia-curvy-2016-concorso-come-partecipare-4-keyra

In un’epoca in cui si cerca di combattere il fenomeno delle modelle e delle ballerine anoressiche, capace di condizionare le giovani, anche Miss Italia si evolve. Dal 2013 possono infatti partecipare alla storica kermesse di bellezza anche concorrenti dotate di una bellezza morbida, prorompente, “tutta curve” e da quest’anno potranno ambire alla nuova fascia di Miss Curvy, introdotta da Patrizia Mirigliani solo nel 2014, ragazze con una taglia superiore alla 44. Oltre 100 aspiranti reginette si sono presentate sabato al casting tenutosi a Bologna, ma le prescelte sono state soltanto 8. I loro nomi sono: Fabiana Pastorino, Vanessa Valli, Giulia Cesarini, Melanie Fischnaller, Arianna Maffi, Enrica Naldi di Codigoro, Adele Bava e Vanessa Barrara. A sceglierle una giuria formata da Elisa D’Ospina, indossatrice “curvy”, l’attrice Maria Mazza, classificatasi terza a Miss Italia 1996 e vincitrice in quell’anno della fascia di Miss Eleganza, Marta Benincasa, Miss Forme Morbide 2013 (foto), ed Alberto Cacciari, stilista di abiti “taglie forti”.

Altre ragazze, invece, saranno selezionate a Roma e a Bari rispettivamente a giugno e a luglio. Tra loro ne saranno scelte 25, 15 delle quali accederanno direttamente alle prefinali di fine agosto a Jesolo, mentre altre quattro saranno votate dal web tra le 10 rimaste.

Loading...

Già lo scorso anno è arrivata terza a Miss Italia una bella ragazza “curvy”, orgogliosamente curvy: Vincenza (Enza) Botti, 20 anni, di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. Enza ha talmente conquistato il pubblico da essere considerata la vincitrice morale del concorso.

 

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).

Comments are closed.