Pitti Uomo 2019: intervista a Simone Iodice di Severe Gusts Italy

Il fondatore e designer del brand al terzo posto in Italia per la pelletteria di lusso si racconta. Nascita dal brand, testimonial e la voglia di lottare nel suo Paese.

Pitti Uomo 2019: intervista a Simone Iodice di Severe Gusts Italy

Severe Gusts Italy, brand italiano al terzo posto nel nostro Paese tra designer più noti per la produzione di borse luxury di pelletteria, sarà presente al noto evento di moda Pitti Uomo 2019.

Severe Gusts Italy: la storia

Nasce nel 2011 grazie all’intraprendenza del suo ideatore, Simone Iodice, che ha sviluppato il suo talento all’Accademia del Lusso. Il nome Severe Gusts deriva dal gergo della marina che indica ‘forti raffiche di vento’. Da una prima borsa creata per prova, apprezzata dagli utenti Facebook, si è passati a un sito web, alla vasta produzione attuale, al terzo posto sul mercato fino al riconoscimento fiorentino nei prossimi mesi. Il marchio si è subito piazzato bene, infatti nel 2012 era già al sesto posto in Italia e vanta una fortunata collaborazione con l’azienda Altieri Confezioni.

Pitti Uomo 2019: tra gli espositori con Lello Arena

Severe Gusts Italy dà l’opportunità a ciascuno di trovare il modello più adatto al proprio stile e alle proprie esigenze. Ne sono testimoni Emanuela AureliAnnalisa Minetti e la modella internazionale Tara Gills. Sul sito è possibile acquistare infatti tracolle, bauletti, shoppers e zaini. E’ possibile inoltre richiedere di dare un tocco unico al modello con delle incisioni. I modelli sono prodotti in Italia.

I suoi modelli sono apprezzati anche degli uomini. Lello Arena ha addirittura firmato un modello in esclusiva, acquistabile sul sito. E’ stata già annunciata la presenza di molti Vip fan di Severe Gusts Italy al Pitti Uomo 2019 a Giugno.

Pitti uomo 2019 Simone Iodice severe gusts italy marchio

Simone Iodice: Severe Gusts Italy, italianità e borse fatte a mano

Conosciamo ora Simone Iodice, imprenditore che non è fuggito all’estero ma ha contribuito al successo del suo Paese.

A giugno il suo brand sarà presente al Pitti Uomo 2019 a Firenze. Quali sono stati i suoi primi pensieri, alla conferma di questa notizia?

“Il nostro brand Severe Gusts Italy sarà presente all’esterno della manifestazione, in concomitanza con il Pitti Immagine. Presenteremo nuovi modelli e ci saranno molti Vip che presenzieranno tra cui Lello Arena: uno dei promotori di Gnagnà, un pupazzetto suo portafortuna fin da quando era piccolo che verrà cucito sulle borse insieme alla sua firma in originale. I miei primi pensieri sono stati tutti super positivi… Firenze è la città della pelletteria per eccellenza. È un grande piacere e onore portare i nostri pellami e i nostri stili in un luogo così importante dal punto di vista storico.”

Il Made in Italy è molto apprezzato nel mondo, ma ha anche molta concorrenza. E’ stato difficile affermarsi in questo settore? Quale pensa sia stata la chiave del suo successo?

“Di Made in Italy, oggi come oggi, ne è rimasta solo la parola in quanto tante aziende sono volate via per produrre all’estero dove i costi sono molto bassi. Io sono rimasto in Italia nonostante la forte crisi che la nostra nazione sta subendo perché credo ancora nel sogno italiano. La concorrenza c’è e si fa sentire, anche se estera, però basta dedicarsi continuamente al proprio sogno che è diventato realtà per non pensare a tutto il resto. La chiave del successo è la costanza che metti ogni giorno nel fare le cose, soprattutto nel crederci e andare avanti nonostante gli ostacoli e credere sempre in più in un qualcosa che vale la pena vivere.”

Lei è molto orgoglioso di aver mantenuto il suo marchio ‘italiano’!. Cosa ne pensa dei citati imprenditori che preferiscono la strada più semplice, quella di trasferire la propria azienda fuori dall’Italia per puri motivi economici?

“Sì, io sono orgoglioso di essere rimasto qui ma non discrimino o giudico chi ha deciso di andarsene perché ognuno ha la propria storia, le sue motivazioni. Purtroppo si dice che chi ha un’azienda in Italia, visti i tempi, è destinato a chiudere. Questo per me non è vero: basta ridimensionarsi e fare quei piccoli passi che ti permettono di andare avanti. È dura, ma con piacere io vado avanti!”

Pitti uomo 2019 Simone Iodice borse Severe Gusts Italy

Molti VIP sfoggiano orgogliosi il loro modello Severe Guests Italy. Chi di loro l’ha particolarmente colpita? Tra questi, Lello Arena è diventato un vostro designer per una collezione esclusiva.

“Diversi personaggi famosi hanno nel loro armadio una Severe Gusts Bag. Sono molto orgoglioso di questo, l’ho curato io personalmente. Con Lello Arena, al di là della collaborazione lavorativa, c’è una grande amicizia in quanto è come un fratello maggiore, un uomo che ha fatto tanto per la televisione italiana, per il teatro… un uragano di idee da cui c’è soltanto da imparare. Ricordo con stima Marco Bocci e Selvaggia Lucarelli: quest’ultima, mi ha lanciato sui Social… A lei devo molto.”

Sulla presentazione del sito, sappiamo che lei era impegnato in una compagnia di trasporti marittimi. In apparenza sembra qualcosa di lontano dalla moda…Ad ogni modo, quanto il mare è una fonte d’ispirazione per lei?

“Ero impiegato per una compagnia di navigazione che è stata una parte fondamentale della mia storia. Quel lavoro mi piaceva, ma avevo bisogno di trovare la mia vera strada per identificarmi, la mia vocazione. La dicitura Severe Gusts nel mio campo la trovavo circa due volte al giorno e mi è entrata subito nel cuore in quanto quella forte raffica di vento volevo essere io. Volevo cambiare la mia visione del mondo e l’ho fatto nel 2011 con delle borse uniche, entrando nel cuore di molte persone. Una frase che mi ha cambiato… Forse proprio per questo nel 2005 ho deciso di tatuarmela sulla pelle. Non bisogna mai dimenticare le proprie origini e quello è stato il mio inizio. Il mare è stato il mio maestro con il suo silenzio, il suo colore, la rabbia con cui si presentava in certe giornate… è stata la mia ispirazione.”

Infine, in cosa il suo marchio si differenzia dagli altri?

“Il nostro brand si differenzia in quanto da lontano riconosci la nostra borsa. Al di là dell’artigianalità e del vero fatto a mano, il nostro stile è inconfondibile, cucito sulla pelle. Una differenza che si nota sia alla vista che al tatto in quanto le altre borse sono fatte a macchina… mentre le nostre no.”