La ricerca di Riya, 21 anni, per un donatore compatibile che possa salvarle la vita

Riya

Ulrika Dandekar, detta Riya, è una ragazza di ventuno anni di origine Indiana, che abita a Solihull, in Gran Bretagna, in attesa di trovare un donatore per salvarle la vita.

Come tutte le ragazze della sua età, Riya vorrebbe passare le giornate studiando, divertendosi, andando in vacanza e scoprendo se stessa. Invece, Riya passa le sue giornate piangendo, lottando, sperando, in quella che sembra essere un’attesa senza fine.
Il sogno di Riya è quello di diventare una dottoressa per salvare delle vite eppure, nonostante la sua giovane età, si ritrova a dover combattere quotidianamente per la propria vita.
Tutto è cambiato quando, il 10 marzo 2014, la ragazza ha scoperto di avere un raro tumore del sangue, un linfoma anaplastico. Riya si è sottoposta a numerosi, strazianti cicli di chemioterapia che l’hanno lasciata completamente distrutta.
E non è ancora stata curata.
Avendo provato tutte le altre possibilità, la sua unica speranza adesso è un trapianto di cellule staminali.
Il 25 giugno 2014 Riya ha scoperto che suo fratello non è compatibile con lei e ha dato il via a una ricerca su scala mondiale per un donatore (non famigliare) compatibile. Una ricerca che, come dice Riya stessa, è come trovare un ago in un pagliaio. Riya, infatti, è di origini asiatiche e le sue possibilità di trovare un donatore compatibile sono inferiori a quelle delle persone caucasiche. Nel Paese dove vive, la Gran Bretagna, le persone asiatiche o di colore hanno 1 possibilità su 125.000 di trovare un donatore compatibile.
Il 29 giugno 2014 Riya ha preso parte alla Race for Life a Birmingham e sta utilizzando Internet per incoraggiare le persone da tutto il mondo a candidarsi per diventare possibili donatori di midollo osseo. Per candidarvi qua in Italia dovete rivolgervi ad ADMO (www.admo.it).
Sul sito Internet potete trovare tutte le informazioni necessarie: chi può candidarsi, i criteri di autoesclusione, come avviene la tipizzazione, come avviene la donazione e via dicendo. Ricordiamo che ADMO ha numerose sedi in tutta Italia.
Donare le cellule staminali significa donare la vita a un “gemello” che non incontreremo mai; significa essere la fonte di speranza, la goccia di luce per persone come Riya, che non hanno altro modo per sopravvivere.
Riya incoraggia i lettori a diffondere la sua storia perché sempre più persone ne siano consapevoli e perché, speranzosamente, una persona qualunque, come me e te, si rivolga all’associazione che si occupa dei donatori di midollo osseo nel proprio Paese e si faccia tipizzare.
Questa persona sarà il donatore che Riya sta aspettando.

Donare midollo osseo significa salvare una vita, una vita come quella di Riya e di tante altre persone che, come lei, in tutto il mondo, stanno aspettando il gesto solidale di una persona che non conoscono. L’unico modo per essere considerato come donatore è, appunto, farsi tipizzare.

“Forse, un giorno, io stessa potrò salvare una vita” dice Riya.
Tu, oggi, potresti salvare la sua.

Loading...

Per rimanere connessi con Riya e la sua storia:
Facebook: Save Riya Now www.facebook.com/saveriyanow
Twitter: @saveriyanow www.twitter.com/saveriyanow
Instagram: saveriyanow www.instagram.com/saveriyanow

Rebecca Domino

CONDIVIDI
Loading...