Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

Suor Luigina Traverso, suora della congregazione delle Figlie di Maria Ausiliatrice, ha raccontato della sua guarigione riconosciuto come il 68° Miracolo attribuito a Nostra Signora di Lourdes, in occasione della presentazione del libro del giornalista Fabio Bolzetta.

Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

Nei giorni scorsi, durante il pellegrinaggio nazionale dell’Unitalsi, si è tenuta a Lourdes ina sala del Bureau des Constatation Medicales la presentazione del libro “Miracoli a Lourdes, il racconto diretto di chi è stato guarito” scritto dal giornalista e conduttore di TV 2000 Fabio Bolzetta. L’incontro è stato presenziato dal padrone di casa, il dottor Alessandro De Franciscis, medico del Bureau des Constatation Medicales. All’evento hanno preso parte anche Sua Eminenza Rev. Cardinale Ernest Simoni; l’Arcivescovo dell’Unialsi Bressan e Suor Luigina Traverso, 68° miracolata di Lourdes. Proprio Suor Luigina Traverso ha emozionato i presenti raccontando di come 50 anni fa la mano di Dio si posò su di lei, malata e paralizzata su una barella, e la guarì dal male. Una guarigione riconosciuta miracolosa l’11 ottobre 2012.

Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

Da allora Suor Luigina Traverso torna a Lourdes e con il sorriso e grande devozione si mette al servizio dei fratelli ammalati. L’abbiamo incontrata nel Santuario, lì dove ebbe inizio la sua rinascita, dove Gesù, Santissimo Sacramento, posò su di lei, umile sua serva, il suo sguardo così come raccontano i Vangeli: “Va la tua fede ti ha salvata”.

Ѐ una storia di fede quella di Suor Luigina, una vocazione maturata da giovane, una chiamata quella alla vita consacrata nella congregazione delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Una vita da dedicare agli altri, soprattutto ai più deboli e agli ammalati. Ma Dio ha per lei una missione. La missione di malata. E così ancora giovane la malattia irrompe nella sua vita.

Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

«All’inizio degli anni ’60 cominciai ad avere male alla gamba sinistra. Il piede e la gamba erano completamente paralizzati. Credevo inizialmente si trattasse di un’ernia rara ma nonostante le cure io andavo sempre peggiorando. Ho dovuto subire molti interventi ma che si rivelarono inutili. La diagnosi arrivò qualche tempo più tardi e parlava di una lombosciatica paralizzante in meningocele. Si trattava di una paralisi che non mi avrebbe lasciato alcuna possibilità di guarire» ha raccontato.

«Nel 1965 chiesi alla superiora se potevo andare a Lourdes con l’OFTAL di Tortona. Viaggiai su una barella. Chiesi a tutti di pregare per me e per due volte a giorno i volontari mi accompagnavano alla Grotta dove Maria apparve per 18 volte a Bernadette».

Suor Luigina Traverso: Così Gesù mi guarì 50 anni fa

Ma arriviamo al 23 luglio 1965. Quel giorno Suor Luigina prese parte alla Processione Eucaristica che come ogni giorno attraversava l’Esplanade.

«Io mi trovavo su una barella quando passò il sacerdote con il Santissimo in mano. In quel momento dicevo Signore se tu vuoi, puoi. Cominciai a sentire una sensazione di calore e freddo al tempo stesso. Una sensazione che non avevo mai provato prima. Il letto ballava da solo e lì cominciai a capire che stava accadendo qualcosa. Ho pensato subito che ero guarita, infatti, stranamente non avevo più alcun dolore e mi resi conto che potevo muovere il piede paralizzato. Volevo alzarmi e camminare ma la dama che era con me, mi disse di no» racconta con voce tremante. Rientrata in albergo Suor Luigina incredibilmente stava in piedi da sola e camminava. Tornò da Lourdes inspiegabilmente guarita.

Le abbiamo chiesto che sensazione prova ogni qual volta torna a Lourdes. Ci ha risposto sorridendo: «Ogni volta è una grande commozione tornare qui a Lourdes dove sono stata guarita. E ogni volta che torno qui, nel momento del passaggio del Santissimo, prego e chiedo perché sia accaduto a me e non agli altri. Sento il profondo desiderio di ringraziare il Signore e Maria per quello che ho vissuto. Per la mia guarigione e poi prego per tutti gli ammalati».

La storia di Suor Luigina Traverso è raccontata dettagliatamente nel libro di Fabio Bolzetta insieme alle storie di altri quattro italiani che ai piedi dei Pirenei ricevettero lo sguardo misericordioso di Dio che li liberò da quel male che li aveva imprigionati.