Calabria – Studenti salvano docente da una malattia rarissima

L'aiuto di oltre 100 studenti dell'Università della Calabria.

Sono stati oltre 100 gli studenti che in soli 4 giorni, hanno deciso di salvare la vita ad uno dei matematici più importanti al mondo.

Si tratta di Giuseppe Marino, 61enne, docente di analisi matematica presso l’Università della Calabria ed a cui, nel maggio scorso, è stata conferita l’onorificenza di commendatore al merito da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un nome illustre che non ha mai voluto abbandonare la sua Terra, nonostante le varie proposte di lavoro nelle università più prestigiose al mondo.

Loading...

A causa di una malattia rarissima, la sindrome di Moschowitz, nel mese di agosto, ha rischiato di perdere la vita in seguito ad un malore.

Da qui, i primi appelli d’aiuto su Facebook: Serve del sangue.

Una richiesta precisa… Accolta nel giro di poche ore dai suoi studenti, che nel pieno dell’estate, hanno deciso di recarsi presso l’Ospedale Annunziata di Cosenza per aiutare il professore.

Di fronte a questo gesto inaspettato, il prof. Marino, ha scritto loro una lettera:

“Cari ragazzi, vi ho fregato!!! Ho fatto finta di aver bisogno di sangue perche’ cominciavo a sentirmi vecchio e avevo bisogno di sangue giovane nelle vene!!!! A parte gli scherzi, io prima avevo sempre la vostra spiritualita’ nel mio cuore e nella mia mente, mentre ora ho anche un poco del vostro sangue. Ma non di uno studente o due. Di decine e decine. – per poi concludere – Comunque vadano le cose abbiamo dato tutti assieme testimonianza che vivere un momento così bello di aggregazione fra studenti e docenti è stata una cosa di uno splendore e di un piacere immenso. Vi ringrazio tutti e vi voglio bene (e per questo non vi regalo gli esami, ma mi sforzo di insegnarvi a meritarli)”.