Dimagrire 4 kg prima di Natale, con la dieta proteica

Ecco un esempio di dieta da seguire prima di Natale

Volete dimagrire 4 kg prima di Natale con la dieta proteica? La dieta permette di perdere 4kg, ed è perfetta da fare in occasione delle festività natalizie. Un salva linea che serve ad affrontare le grandi abbuffate caratteristiche di questo periodo festivo, senza allargare il girovita. Con questo regime alimentare, si può mangiare un po’ di tutto, ma bisogna ridurre le quantità di pane e pasta.

Tonificare il proprio corpo, senza rinunciare alla massa magra non è complicato quanto sembra, poiché occorre solo forza di volontà ed attenzione a ciò che si ingerisce. In più, la dieta protetica in questione si adatta perfettamente a tutte le età. Essa è molto equilibrata, pperché consente di mangiare in modo da non scompensare il metabolismo. 

Dieta ricca di proteine: pro e contro. Tutte le principali domande e risposte sugli effetti di una dieta proteica

Un esempio di menu perdi 4 kg prima di Natale

Ecco il menu settimanale, un esempio di dieta da seguire e da adattare al proprio organismo, fermo restando “l’obbligo” di assumere almeno 200 grammi di alimenti contenenti proteine e circa 300 grammi di verdure al giorno, distribuiti tra pranzo e cena.

Lunedì: Colazione con una tazza di the, succo d’ananas a metà mattina, per pranzo una sogliola al forno o un trancio di salmone, con insalata di verdure. Per cena è possibile mangiare una frittata con due uova e spinaci e qualche verdura bollita o cotto al vapore.

Martedì: Colazione con una tazzina di caffè oppure una tisana depurativa, a metà mattina un succo di agrumi non confezionato m fresco. A pranzo una fettina di manzo ed un ortaggio per contorno, ad esempio barbabietola. A cena qualche fettina di fesa di tacchino e verdure alla griglia come melanzane o zucchine.

Mercoledì: Colazione con succo di pesca oppure albicocca, senza zucchero; due fette biscottate integrali a metà mattina, pranzo con petto di pollo o pesce spada alla griglia e la sera un’insalata di patate bollite condite con un po’ d’olio.

Giovedì: Colazione con una tazzina di caffè, a pranzo carne alla pizzaiola mentre la sera si può mangiare una coscia di pollo con broccoli bolliti o in alternativa fagiolini al vapore. 

Venerdì: Colazione con un succo di frutta fresco a scelta, un pugno di frutta secca a metà mattina, a pranzo petto di pollo o tacchino accompagnato da insalata, a cena invece 200 grammi di formaggi freschi e un frutto.

Sabato: Colazione con una tisana depurativa e una galletta di riso, a pranzo fegato di manzo mentre a cena un’insalata di carote e zucchine con qualche fetta di prosciutto crudo.

Domenica: Colazione più abbondante, con due fette di pane tostato con marmellata o confettura a scelta non zuccherata, a pranzo 100 gr di riso oppure di pasta integrale, da condire con piselli o carciofi. Per cena ci si può concedere una pizza, meglio se integrale, margherita, napoletana o marinara.

Si raccomanda di consultare sempre prima un nutrizionista, per qualsiasi tipo di regime alimentare si vuole intraprendere. Seguire i consigli di un professionista evita rischi per carenze o abusi alimentari.

Leggi anche: Dieta ricca di yogurt e fibre protegge dal cancro ai polmoni