Matteo Salvini vuole partire in guerra contro l’Isis

images

Salvini, leder della Lega Nord, lo stesso dello slogan: “Prima il Nord”, perché il resto d’Italia fa parte di un altro Paese, è pronto a indossare la divisa  militare e partire in guerra contro l’Isis. Una bella trovata pubblicitaria per la sua immaginaria campagna politica.

Matteo Salvini è la persona politica, se di uomo politico si può parlare, che qualche anno fa disprezzava gli stessi italiani che vivono al sud, chiamandoli terroni con poca cultura alle spalle, gente buona solo per coltivare i campi.

Loading...

Oggi, la stessa persona intollerante quasi verso tutti, almeno da Roma in giù, si presenta come il paladino del cambiamento disposto a combattere il nemico in prima persona. “Ho fatto un anno di servizio militare nel ’95, ma contro l’Isis farei tutto ciò che bisogna fare. Anche andare a combattere”. Magari Matteo pensa che dichiarare guerra all’Isis sia come organizzare operazioni belliche contro il tuo vicino di confine. Quasi da attore comico scadente di un cinema mal recitato.

Purtroppo, dopo i fatti di Parigi la sua credibilità, se di credibilità possiamo parlare, è in crescita nei sondaggi, grazie anche alla politica sbagliata di Matteo Renzi, presidente del Consiglio. Però, vedere Salvini in trincea fare guerra a tanti suoi simili e cadere sul campo come un valido combattente, dev’essere uno spettacolo unico da non perdere.

Antonio Agosta

Potrebbero interessarti anche