Armi: il governo Meloni revoca divieto di vendita agli Emirati

Con gli Emirati fuori dalla guerra in Yemen, il governo Meloni può revocare il divieto di vendere armi.

Nel corso del Consiglio dei ministri tenutosi ieri a palazzo Chigi, il governo di Giorgia Meloni ha revocato il divieto di vendita di armi agli Emirati Arabi Uniti.

Armi: perché il governo ha revocato il divieto di vendita agli Emirati?

Il governo italiano aveva introdotto il divieto di vendita di armi agli Emirati Arabi Uniti nel 2019. Il motivo? Contrastare le attività militari in Yemen, dove gli Emirati Arabi Uniti sostenevano l’Arabia Saudita nella guerra contro i ribelli houthi. Gli Emirati Arabi Uniti si sono ritirati dalla guerra nel 2019 e questo è il motivo per cui il governo Meloni ha deciso di revocare il divieto di vendita di armi agli Emirati Arabi Uniti. Ci sono segnali sul raggiungimento di un accordo di pace. Il governo ha anche stanziato fondi, negli ultimi anni, per la stabilizzazione e ricostruzione dello Yemen.

- Advertisement -

Revocato il divieto voluto dal governo Conte

Il governo Conte aveva sospeso gli accordi di esportazione e vendita di armi verso gli Emirati Arabi Uniti. Nel luglio del 2021, il governo di Mario Draghi aveva revocato il divieto per le armi leggere, ma non per quelle più pesanti come missili e bombe. Ora il governo Meloni pubblica una nota con la quale dichiara che “l’esportazione di materiale d’armamento negli Emirati Arabi Uniti non ricade più tra i divieti stabiliti dall’art. 1, commi 5 e 6, della legge 9 luglio 1990, n. 185”.

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...