Caso Pozzolo: test stub positivo per il deputato, svolta nelle indagini

La svolta nelle indagini

Svolta nelle indagini per le indagini sul Caso Pozzolo, una svolta che potrebbe spiegare meglio quanto accaduto nella sparatoria di capodanno che ha causato il ferimento del genero di un componente della scorta dell’esponente FDI e sottosegretario alla giustizia, Andrea Delmastro.

Dai Ris di Parma è arrivato il primo risultato dello stub, dal quale emergerebbe che sulle mani e sugli abiti del deputato Pozzolo sono rimasti residui di polvere da sparo “significativi”. Questo risultato potrebbe evidenziare che, almeno nelle vicinanze di dove si trovava Pozzolo è stato premuto un grilletto, visto che la polvere da sparo arriverebbe principalmente dall’innesco della pistola.

- Advertisement -

La dinamica ancora non è chiara nei dettagli, la procura ha ascoltato testimoni presenti quella sera, tutti hanno confermato la tesi secondo cui il deputato di Fratelli d’Italia avesse le mani molto vicine alla pistola prima che partisse il colpo e, addirittura, tre di loro hanno affermato che Pozzolo avesse il revolver in mano quando è partito lo sparo.

Nel frattempo, nel ruolo di caposcorta di Delmastro è subentrato un nuovo agente che prende il posto del precedente, ora in ferie. Non è stato spiegato se si tratti di un agente che faceva già parte della scorta o di un esterno. 

- Advertisement -