Fini: Meloni non ha bisogno di essere ispirata

L'ex presidente della Camera ha commentato il nuovo governo

Gianfranco Fini, intervistato da In Mezz’Ora ha parlato dell’ascesa del nuovo governo guidato da Giorgia Meloni. Per l’ex presidente della Camera “la vittoria di Meloni è solo per merito suo, in quanto non ha bisogno di essere ispirata“.

C’è stato chi ha indicato una rotta, una strada. Tocca ai più giovani percorrerla“, afferma Fini, parlando del suo rapporto con l’attuale presidente del consiglio.

- Advertisement -

Su Meloni e La Russa, Fini ha detto che avevano ragione loro: “Avevano ragione loro e avevo torto io”, afferma l’ex leader di Alleanza Nazionale, ricordando il momento della fondazione di Fratelli d’Italia. All’epoca, una decina di anni fa, secondo Fini i due non lo seguirono per la formazione di un ulteriore forza politica, ma fecero di testa loro, fondendo FdI.

Avvicinamento al Pdl? È stato un errore imperdonabile, non lo perdono a me stesso”, racconta Fini. “Era nato il Pd e per questo credevamo in un certo bipolarismo“, spiega l’ex presidente della Camera.

- Advertisement -

Sull’attuale governo spiega che Meloni dovrà essere capace di tenere insieme gli alleati: “Questo è un governo di destra-centro, questo mette in agitazione gli alleati. Meloni dovrà essere paziente e abile nel tentativo di tenere tutti insieme, nell’ambito di un programma unico e delle risorse disponibili”.