Forza Italia, Pascale annuncia Dipartimento delle libertà civili e diritti umani

Francesca Pascale

La compagna dell’ex Premier Silvio Berlusconi, Francesca Pascale, annuncia in una lettera l’intenzione di far nascere all’ interno di Forza Italia, un Dipartimento che si occuperà delle libertà civili e i diritti umani.

Grandi novità in casa Forza Italia, e ad ufficializzarle e proprio lei, le premier dame più chiacchierata d’Italia, Francesca Pascale, compagna dell’ex premier Silvio Berlusconi. La notizia riguarda un tema che ultimamente pare essere diventato molto caro al partito dei fedeli di Berlusconi: la battaglia a tutela per i diritti gay.

A quanto pare, infatti, Francesca Pascale, in occasione della chiusura dell’ Onda Pride, che ha coinvolto in maniera istrionica il nostro paese, ha inviato una lettera al Coordinamento del Calabria Pride, dove esprime le imminenti intenzioni di Forza Italia di istituire un Dipartimento per le Libertà civili e i diritti umani.

In tal senso la Pascale precisa che tale sentimento nasce dalla imminente esigenza di tutelare in toto i diritti del popolo LGBT, che in Italia è sempre più numeroso e per questo Forza Italia, istituendo un Dipartimento, si fissa come obbiettivo quello di istituire un punto di ascolto e operativo che coinvolga tutti gli esperti del settore, così da poter dare assistenza ai gruppi, associazioni e singoli che non ricevono alcun riscontro dalle pubbliche istituzioni

Loading...

Altro passaggio che emerge dalla lettera di Madame Berlusconi è l’intento del Dipartimento di sottoscrivere la stesura del Disegno di Legge di Forza Italia sulle unioni civili in Italia, così da poter integrare e sensibilizzare la società italiana “sui diversi modelli di famiglia”.

Una mossa sicuramente molto coraggiosa e astuta quella di Francesca Pascale, scegliendo di parlare di diritti umani e unioni civili proprio a chiusura di un evento così sentito come l’Onda Pride, sarà interessante come reagiranno i dirimpettai del centrodestra.

Sara Alvaro

Potrebbero interessarti anche