Il premier Conte ottiene la fiducia al Senato

L'esecutivo M5s-Lega ottiene 10 voti in più della maggioranza assoluta (161 senatori).

Il Senato ha espresso il suo Si al presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha quindi ottenuto la fiducia al governo. I voti favorevoli sono stati in tutto 171, i contrari 117, gli astenuti 25. Il governo ha ottenuto la maggioranza assoluta.
La proclamazione del risultato è stata data dalla presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati. Il governo ha delineato le prime linee guida del programma a cominciare dalla lotta all’immigrazione, lotta alla mafia, aiuti alle famiglie e disabili, sicurezza, carcere per gli evasori fiscali, tagli ai vitalizi e stipendi parlamentari, apertura alla Russia.

Il premier Conte ha dichiarato “Vogliamo dare risposte concrete ai cittadini, voglio ridare loro la fiducia, si dice pronto ad “assumere con umiltà e determinazione” il compito che gli è stato affidato e di mettere a disposizione la sua professionalità a servizio “di questo meraviglioso Paese”.

“vogliamo inaugurare una stagione nuova, anche non nascondendo le difficoltà – Ci apriamo al vento nuovo del cambiamento che soffia da tempo nel Paese”, sottolineando il “tramonto delle ideologie forti. Il contratto non è di destra o di sinistra , va letto nella necessità delle risposte da dare ai cittadini.

Inoltre ha aggiunto “Le forze politiche che integrano le forze di governo sono state definite populiste anti-sistema: “Sono formule linguistiche che ciascuno può declinare liberamente Se ‘populismo’ è l’attitudine della classe dirigente ad ascoltare i bisogni della gente – prendo spunto da riflessioni di Dostoevskij tratte dalle pagine di Puskin –, se ‘anti-sistema’ significa mirare a introdurre un nuovo sistema, che rimuova vecchi privilegi e incrostazioni di potere, ebbene queste forze politiche meritano entrambe queste qualificazioni”.

Potrebbero interessarti anche