Mattarella e il messaggio ai lavoratori: “Fiducia nel futuro”

Mattarella e il discorso per il Primo Maggio: "Fiducia nel futuro"

Sergio Mattarella fa un augurio al Paese durante questi tempi bui: “Sarà il lavoro a portare fuori il Paese da questa emergenza”, lanciando un deciso e “forte appello all’unità” e un messaggio di “fiducia nel futuro”.

Il Paese attraversa “un passaggio stretto e difficile”, osserva il presidente della Repubblica, ma invita gli italiani a “non sprecare l’occasione di compiere tutti insieme un passo in avanti”.

- Advertisement -

Mattarella lancia poi il suo appello alle “nuove generazioni di costruttori”, sottolineando come il Primo Maggio sia “un’occasione che afferma la fiducia nel futuro, di chi vuole conquistare nuovi traguardi e non di chi assiste inerte”.

Pone poi l’attenzione sulla tematica delle donne ed il lavoro: “Ancora troppe morti a causa di norme eluse e violate. Non è tollerabile”, dichiara. E sottolinea la necessità di tutelare la condizione femminile sul posto di lavoro.

- Advertisement -

Non manca anche il monito allo “Sfruttamento e violenza nei confronti dei lavoratori immigrati” che per lui “non sono tollerabili” perché tutti i lavoratori “contribuiscono al benessere della nostra comunità”.

Per il Presidente le istituzioni hanno una responsabilità decisiva di far prevalere la coscienza “sulla tentazione di assecondare o cavalcare lo sconforto”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.