Politica, Lega cresce nei sondaggi, flessione Pd

Politica, Lega cresce nei sondaggi, flessione Pd

La classe politica assicura da tempo che non si andrà alle elezioni nel breve termine. Intanto, però, nelle ultime settimane l’Italia vive fra cronaca e polemiche un clima da campagna elettorale. E cresce l’attenzione per i sondaggi. Poche ore fa l’Istituto Piepoli ha diffuso i risultati del suo sondaggio settimanale. I risultati non sorprendono granché.

Il Partito democratico si mantiene saldamente in testa ma perde un punto percentuale, scendendo sotto la fatidica soglia del 40%. Quella, per intenderci, che nella prossima legge elettorale potrebbe portare a un sostanzioso premio di maggioranza. E anche la percentuale su cui il premier Renzi ha legittimato la propria posizione dopo le elezioni europee del maggio scorso. Il punto perso dai democratici sembra essere rosicchiato dalla Lega nord di Matteo Salvini, che si attesta al 10%. Piccolo calo anche per FI (14%). M5S rimane fermo alla quota del 20%, mentre non si segnalano cambiamenti significativi per gli altri partiti.

Loading...

Ogni bilancio oggi è prematuro. Osserviamo però che la Lega sembra avere beneficiato della frequente esposizione mediatica avuta nell’ultimo mese. Le crociate, talvolta tacciate di xenofobia, di Salvini contro le attuali politiche dell’immigrazione destano consenso. Il M5S di Grillo ha puntato invece il dito contro le politiche ambientali nei luoghi dei disastri da maltempo, senza però ottenere lo stesso risultato. Anche questo, segno dei tempi.

Nato nel 1986 a Carate Brianza (MB) ma cresciuto in Sicilia. Ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza di Roma laureandosi con una tesi dedicata al giornalismo culturale de 'la Repubblica'. Coltiva molti interessi fra cultura, politica e sport. Crede nel valore del libero confronto fra idee e mette tutto il suo impegno nel sostenerlo.