Programma semestre presidenza europea: tratti salienti

Programma semestre presidenza

Dopo la scintillante presentazione del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, è stato pubblicato sul sito della Presidenza del Consiglio il programma del semestre presidenza europea, ecco i tratti salienti.

Ben 81 pagine di propositi da realizzare dal 1 luglio 2014 al 31 dicembre dello stesso anno, tempo in cui la presidenza del Consiglio dell’Unione Europea spetta di diritto all’Italia, la carica viene data a rotazione.
La sfida principale nel programma del semestre presidenza europea sarà la risoluzione della crisi economica- finanziaria con rilancio dell’occupazione e rafforzamento dei diritti fondamentali con una particolare attenzione ad internet e alle nuove tecnologie al fine di modernizzare gli ambienti di lavoro. Rilancio delle pari opportunità al fine di superare il gender gap. A tale fine sarà presentata un’agenda europea per la politica economica contenetene riforme strutturali volte a rilanciare la crescita nell’Unione Europea.
Sempre al fine della crescita, il programma semestre presidenza europea dell’Italia prevede il rafforzamento della regolamentazione dei mercati finanziari al fine di far circolare nell’economia reale maggiori quantitativi di denaro. In poche parole le banche saranno incoraggiate a prestare soldi e in effetti la reintroduzione in Italia dell’anatocismo va in tale direzione.
Per il rilancio dell’ economia, l’Italia sosterrà anche la lotta all’evasione fiscale e alla frode attraverso accordi con Andorra, Liechtenstein, Monaco, San Marino e Svizzera.

Programma semestre presidenza europea e politica estera

Per quanto riguarda la politica estera, particolare attenzione è da porre alla crisi in Medio Oriente tra cui Siria, Libano, Iran.
Tra i fini che l’Italia si pone di realizzare durante il semestre presidenza europea anche il rafforzamento dei rapporti con la Russia in quanto, nonostante le sanzioni a causa della crisi in Ucraina, la Russia si conferma un partner strategico, nel dialogo con Putin non si potrà però prescindere dal porre particolare attenzione al processo di democratizzazione, modernizzazione al fine di realizzare un partenariato orientale.
Di fondamentale importanza all’interno del quadro generale del programma semestre di presidenza europea, le questioni migratorie tornate prepotentemente alla ribalta delle cronache quotidiane nostrane. Sarà rafforzata la lotta all’immigrazione clandestina attraverso politiche di controllo delle frontiere più severe e con la regolazione di un traffico legale di migranti. Sarà rafforzato anche il dialogo con i Paesi di origine dei migranti.
Favorita anche la circolazione dei cervelli all’interno dell’Unione Europea in quanto fattore di crescita.
Per i partenariati commerciali principale interlocutore saranno gli Stati Uniti con particolare attenzione al vertice UE Canada.

Programma semestre presidenza europea ed ExpòRenzi

Loading...

Non poteva mancare nel programma semestre presidenza europea particolare attenzione al grande evento che in Italia si terrà nel 2015 ovvero l’Expò, Renzi promette di portare avanti una campagna di sensibilizzazione sul tema della sicurezza alimentare.
Nel programma del semestre presidenza europea di dice anche che sarà incoraggiata la moratoria contro la pena di morte sostenuta dall’Unione Europea al fine di rafforzare l’orientamento internazionale volto all’abolizione della stessa. Impegno contro la pratica dei matrimoni precoci e forzati, nonché contro la violenza di genere. Sostegno invece alla libertà di religione.
Programma semestre presidenza europea e giustizia

In tale settore l’importante novità è il sostegno al programma di istituzione della Procura Europea al fine di avere una cooperazione per debellare i reati lesivi del bilancio dell’Unione Europea. Previsto anche un percorso di formazione comune per tutti coloro che dovranno impegnarsi all’interno della Procura Europea.

 

Potrebbero interessarti anche