Quel gran volpone di Bertone

 

Che perla di altruista, don Tarcisio!

Ne avessimo, di cotanti governanti, l’Italia sarebbe un Paese florido e solidale.

Loading...

Questa donazione al Bambin Gesù è un atto di responsabilità e generosità che dovrebbe far riflettere i nostri pupazzetti abbarbicati ai banchi di Palazzo Madama e similari.

Nonostante lo sconsiderato gesto dell’ospedale romano, che a sua insaputa ha voluto contribuire a render più dignitosa la sua umile abitazione, “…ho saputo poi di un contributo dato dalla ‘Fondazione Bambino Gesù’”, avrebbe dichiarato con il capo cosparso di cenere il cardinale, egli si è invece preoccupato dei danni d’immagine che la fondazione del noto ospedale pediatrico ha subito ha causa di tutta questa incresciosa ed incompresa vicenda di umanissima carità.

Incompresa, pare dai soliti quattro comunisti rancorosi, perché sembra che la decisione di fare lo straordinario gesto di umiltà, il cardinale l’abbia attuata, stando a quanto afferma una mia fonte internista al Vaticano incontrata in segreto stamattina al reparto bancarelle militari del mercato di Porta Portese, quando ha saputo che in realtà quei duecentomila euro erano il frutto straordinario di una mega colletta fortemente voluta dai piccoli pazienti del Bambin Gesù, preoccupati che l’inverno non fosse troppo freddo per questo anziano servitore della Chiesa.

Certo, a voler esser esageratamente secolaristi, di pensieri cattivi ci sarebbe da farne, se proprio vogliam dircela senza peli sulla lingua, di tutto il teatrino che stan montando.

Però siccome che è Natale, e in sottofondo uno swing di Django Reinhardt mi ricorda che nella vita c’è di peggio, tutto sommato, l’unico cattivissimo pensiero che mi vien da fare è…

Gran volpone, quel Bertone!

Potrebbero interessarti anche