Roma: l’ospedale Sandro Pertini è in emergenza

Il personale del nosocomio è sottoposto a turni massacranti

Il sindacato Uil Fpl denuncia una situazione di caos ed emergenza, il plesso ospedaliero sarebbe stato preso d’assalto dai pazienti dopo la chiusura dell’ospedale di Tivoli colpito da un grave incendio.

Questa situazione sta causando disagio al personale ospedaliero e da qui arriva la denuncia del sindacato che, tramite Michele Cipollini, sindacalista territoriale della Uil Asl Roma 2 ha espresso il proprio disappunto ai microfoni di Roma Today.

- Advertisement -

 “Turni disumani, carenza di personale, caos organizzativo, strutture vetuste, episodi di violenza ben oltre i limiti della tollerabilità umana ai danni degli operatori sanitari che diventano il macabro capro espiatorio dei disservizi con cui fare i conti” scrive la Uil.

“In aggiunta mancano ancora sul territorio le strutture di assistenza per pazienti cronici. Il personale è stato sottoposto a forte stress, passando fin troppo facilmente dai ‘grazie eroi’ alla fase degli insulti e delle minacce”. 

- Advertisement -

“Non si capisce perché la regione non abbia mandato qui il personale di Tivoli, d’altronde questi due presidi sanitari sono quelli più vicini e sui quali si riversa gran parte dell’utenza del nosocomio andato a fuoco”. 

Insomma l’ospedale Pertini è nel caos e urgono soluzioni urgenti per migliorare le condizioni di lavoro del personale.

- Advertisement -