Salvini si tappa il naso come disprezzo alla speranza

Salvini_naso_tappato

di Antonio Agosta

Matteo Salvini, deputato ed europarlamentare della Lega Nord, si lascia fotografare mentre si tappa il naso in visita di un ex ospedale, oggi è un rudere per tanti immigrati venuti dai mari cercando la salvezza scappando dal loro Paese. Forse, l’odore della speranza di questa povera gente, per Salvini è talmente forte che ha pensato bene di turarsi il naso per non infettare la sua stupidità interiore. Uomini, donne e bambini, trattati peggio delle bestie per un colore della pelle diverso dal nostro.

Loading...

Matteo Salvini, dopo la sconfitta politica di Forza Italia il cui presidente è Silvio Berlusconi, crede di avere vinto la guerra senza mai aver fatto la battaglia. Pensa di essere l’erede politico di Umberto Bossi e di poter dettare leggi a spese nostre, solo perché il Governo italiano glielo permette, magari parlando male degli immigrati che attraversano i mari in cerca di una vita nuova, per sfuggire dalle guerre e dalla fame, spesso su barconi fatiscenti stipati uno accanto all’altro.

Purtroppo, caro Salvini, le persone da lei disprezzate spesso trovano la morte prima ancora di toccare terra. Non sono nati nel benessere come lei e tanti altri suoi sostenitori di un partito denominato Lega, come a voler disprezzare un popolo, quello italiano, che supporta economicamente il nostro Paese e che ha una storia millenaria ancora da raccontare.