Sicilia: arrestato deputato regionale PD per corruzione

Accuse a vario titolo per: turbativa d’asta, corruzione e rivelazione di notizie d’ufficio

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Trapani hanno notificato a un deputato regionale PD il provvedimento cautelare collegato a un’inchiesta della Procura di Trapani per corruzione e turbativa d’asta. 

L’inchiesta riguarderebbe il periodo in cui il deputato del Pd ricopriva l’incarico di assessore ai Lavori pubblici del Comune di Trapani. In tutto sarebbero in quattro le persone colpite da misure cautelari e dovranno rispondere di diversi reati ipotizzati a vario titolo dalla procura:  turbativa d’asta, corruzione e rivelazione di notizie d’ufficio. 

- Advertisement -

Secondo gli inquirenti, gli indagati si sarebbero accordati preventivamente turbando dei bandi pubblici del 2020 e del 2021 per la selezione e la designazione del dirigente generale della società Trapani servizi SPA.

Il deputato PD, invece, si sarebbe accordato con l’energy manager di un’importante società nel campo dell’illuminazione per modificare l’esito di un appalto per la manutenzione dell’illuminazione pubblica. In particolare, il deputato regionale PD siciliano, avrebbe informato l’imprenditore preventivamente sulle tempistiche di pubblicazione del bando, sui contenuti e sull’importo base. In questo modo, secondo l’accusa, avrebbe consentito alla società di aggiudicarsi la procedura con un’offerta congrua rispetto a quelle degli altri concorrenti.