Sparisce il nome di Grillo sul simbolo M5S

201339640-c15ec4f6-893f-4e35-ac4f-f49d8025e239

Il simbolo del Movimento Cinque Stelle, blog nato il 4 ottobre 2009, voluto da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, cambia faccia e toglie il nome di Grillo sul logo, per camminare sempre di più sulle proprie gambe. La decisione non è stata facile, come svezzare un bambino nato da pochi mesi e messo nelle mani di tanti voltagabbana.

I membri del Movimento hanno capito che questo è il momento giusto ed era necessario un cambiamento d’immagine, iniziando dal simbolo, perché gli eventi si evolvono in fretta e nessuno può rimanere fermo ad aspettare quel cambiamento che tarda ad arrivare.

Loading...

Gli italiani non sono contenti della politica per nulla di Sinistra di Matteo Renzi, Presidente del Consiglio, sono stufi delle sue trovate politiche per accaparrarsi consensi elettorali studiati a tavolino.

Il PD perde nei sondaggi a vantaggio del M5S e della Lega Nord, anche grazie all’effetto terrorismo in Francia che vede Matteo Salvini volare nei consensi elettorali, come dare il Paese nelle mani di un terrorista mediatico. Renzi sbaglia il suo approccio sul Medio Oriente e sull’Isis, ritenute inefficiente le posizioni italiane ad affrontare un momento politico fondamentale per l’Europa.

Luigi Di Maio, Vicepresidente della Camera e componente del direttorio a 5Stelle, ringrazia Beppe Grillo per il suo contributo politico e per la fiducia che mette nelle mani di un gruppo nuovo, lontano dalla vecchia politica e dalle buone intenzioni per gli italiani, nel panorama politico italiano.

Antonio Agosta