Vaccini: per l’iscrizione a scuola basterà un’autocertificazione

Grillo e Bussetti presentano la nuova circolare

È in arrivo una nuova proposta di legge per quanto riguarda i vaccini. La ministra Giulia Grillo ha annunciato l’iniziativa parlamentare che cancellerà quella precedente, infatti a partire dal prossimo anno scolastico 2018-19 basterà l’autocertificazione ovvero una dichiarazione sostitutiva delle vaccinazioni effettuate, da presentarsi alle scuole.

Non sarà quindi più necessario come era previsto per legge presentare la certificazione ufficiale della Asl entro il 10 luglio che attesti l’avvenuta vaccinazione. L’autocertificazione può essere fatta fino all’ultimo, cioè fino ai giorni precedenti all’inizio della scuola.

La circolare prevede che per i minori da 6 ai 16 anni resta valida la documentazione già presentata per l’anno 2017-2018, se il minore non deve effettuare nuove vaccinazioni o richiami e se non si tratta di prima iscrizione. Mentre per i bambini da 0 a 6 anni e per la prima iscrizione alle scuole (6-16 anni), invece, basterà una “dichiarazione sostitutiva di avvenuta vaccinazione”.

Loading...

Grillo ha parlato in conferenza stampa con il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, al ministero della Salute, “Al momento abbiamo fatto solo un atto di semplificazione amministrativa – ha aggiunto – per un testo serio serve una proposta di legge parlamentare, ci vogliono i giusti tempi”.
Inoltre ha aggiunto la ministra ci sarà l’avvio dell’anagrafe nazionale vaccini, che darà la possibilità al sistema sanitario di conoscere in tempo reale la situazione del singolo cittadino, bambini e adulti.

Potrebbero interessarti anche