Carfagna: “Bisognerà risarcire le attività colpite dal nuovo decreto”

La vicepresidente della Camera si è espressa in merito alle restrizioni del nuovo dpcm.

La deputata di Forza Italia sostiene le restrizioni previste dal nuovo decreto; le piccole e medie imprese non dovranno però esserne danneggiate.

Le pmi sono da difendere

Dopo la presentazione del nuovo decreto nella giornata di oggi, le norme previste andranno inevitabilmente a ledere gli introiti delle attività colpite.
Con i nuovi regolamenti infatti discoteche e sale da ballo restano chiuse, mentre vi sono ulteriori strette sui servizi di ristorazione.
Mentre le attività con servizio al tavolo potranno rimanere aperte fino alle 24, per i bar o simili locali che prevedono il solo servizio al banco dovranno chiudere dopo lo 21.

- Advertisement -

Nuove norme che rischiano dunque di rimettere in crisi le attività già enormemente lese dall’inizio della pandemia.
In merito ha appunto parlato Mara Carfagna, la quale ha voluto dare sicurezza ai titolari delle imprese in questione.
Se infatti le norme restrittive risultano inevitabili per poter evitare un secondo lockdown, è altrettanto fondamentale, secondo la deputata, che le pmi non vengano lasciate sole.

Aiuti alle imprese

In merito la Carfagna ha evidenziato come sia ora indispensabile fornire un aiuto alle aziende colpite dal decreto.
Non vorremmo che ancora una volta a pagarne le conseguenze siano i piccoli imprenditori già ridotti in ginocchio dalle precedenti chiusure. Gli strumenti per sostenerli esistono, sono già stati applicati nei mesi scorsi. Vanno ripresi e attivati al più presto“; così si è espressa a riguardo la deputata.

- Advertisement -

“Adesso non può trascurare il calo degli introiti che sarà provocato dal nuovo Dpcm” ha continuato la Carfagna “serve un intervento immediato per risarcire gli esercizi colpiti dalle nuove restrizioni”.
Si spera dunque che assieme al nuovo decreto vengano stabiliti al più presto gli aiuti di cui le imprese avranno bisogno nelle prossime settimane.

Davide Zanettin
Davide Zanettin
Sono Davide Zanettin, ragazzo di 21 anni e studente presso l'università di Trento. L'interesse per il giornalismo e la mia passione nello scrivere nascono anzitutto dalla voglia di esprimermi, obiettivo che mi pongo sempre nei miei articoli con cui cerco di informare mantenendo la maggiore obiettività possibile.

Ucraina è Ucraina

Dal 27 al 31 maggio il Circolo Filologico Milanese e Associazione Boristene presentano, nella prestigiosa sede della sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, la manifestazione Ucraina...